IIPG NAZIONALE Seminari Multipli IL PERTURBANTE LA POLIS, IL BOSCO E LA STANZA D’ANALISI

Categoria: IIPG NAZIONALE
11/05/2019 - 11/05/2019

IL PERTURBANTE LA POLIS, IL BOSCO E LA STANZA D’ANALISI

Seminari Multipli
Catania, 11 maggio 2019

Cent’anni fa, era il 1919, Freud dava alle stampe Das Unheimliche, tradotto in italiano ne Il perturbante. Oggi, possiamo ritenerlo uno scritto attualissimo, sempre oggetto di continue considerazioni semantiche che nutrono l’epistemologia psicoanalitica. Richiama lo spaventoso, il terrifico, tutto ciò che offende, disgusta, una sorta di improvvisa esperienza emotiva che fa oscillare le certezze acquisite, le quotidiane categorie di lettura e interpretazioni, una sorta di paradosso cognitivo, nel quale ci si trova impossibilitati a decidere se gli oggetti siano animati o inanimati, se l’amicizia è virtuale o reale, se la
rappresentazione sessuale è un derivato del silicio. Uno specifico stato mentale di spaesamento ove coesistono sensazioni di familiarità ed estraneità, lo straniero che abita noi stessi, eruzioni di simmetria sull’ordito asimmetrico.
Freud ha costruito una sorta di teoria del perturbante, riconducendo tale fenomeno all’azione della rimozione, o per meglio dire del ritorno del rimosso, ove heimlich è tutto ciò che è confortevole, tranquillo, da heim, casa e quindi familiare, abituale, il domestico, mentre l’un-heimlich suscita spavento, turbamento; Bion ha evidenziato l’impatto perturbante del pensiero selvatico, delle identificazioni proiettive, delle dinamiche del gruppo e in Memoria del futuro ci conduce nel boschivo mentale.
La polis, il bosco, la stanza d’analisi evocano luoghi metaforici, spazi fisici e mentali di incontro con il perturbante e le sue declinazioni sul piano della clinica e della realtà sociale.
La polis con le sue mura rimanda alla dinamica familiare-estraneo, al governo delle città, al capro espiatorio che è messo fuori le mura, all’estraneo o straniero cui è impedita la socializzazione. Il bosco evoca esperienze di disorientamento, spaesamento, ciò che è tenuto celato, le dimensioni arcaiche e nascoste della mente, il procedere in uno spazio selvatico. Infine, la stanza d’analisi è “la casa non casa”, ove il teatro della mente apre le quinte di cartone colorato.

INFORMAZIONI

I Seminari Multipli IIPG si svolgeranno a Catania, sabato 11 maggio 2019.

La sede verrà comunicata a breve.

La partecipazione è aperta a soci IIPG e CRPG, allievi IIPG, non Soci.
Nella mattinata sono previsti interventi sul tema.
Nel pomeriggio saranno discussi in gruppi paralleli i lavori inviati.

Le relazioni, a cura di Soci IIPG, CRPG, allievi del III° e IV° anno, devono avere lunghezza massima di 5 cartelle ed essere inviate in formato Word, entro e non oltre il 10 Aprile, al Segretario Scientifico Nazionale e alla Segreteria Nazionale IIPG: turi.alfa@gmail.com; iipg@iipg.it.
È prevista la pubblicazione su Koinos delle relazioni presentate previa autorizzazione degli autori e valutazione della Redazione

Dettagli Evento

  • Date: 11/05/2019 - 11/05/2019
  • Ora: 9:00 am
  • Città: Catania